SELFIE & SOCIAL MEDIA

27.09.2017

I social media sono una grande piattaforma per farti notare. Personalmente, uso i mezzi di comunicazione sociale per sensibilizzare l'attenzione sul tema del bullismo e della salute mentale nei giovani e mirare ad essere notato attraverso questo. 



Molte persone usano anche i social media per aiutarli a sensibilizzare intorno a qualcosa che sono appassionati, ma un altro modo popolare per farsi notare sui social media è attraverso le pressioni infinite di selfie perfette. Raramente mai post selfies ma quando faccio sicuramente assicurarsi di controllare tutti i filtri di snapchat e prendere i carichi prima di pubblicare la finale! Mi spavento di inviare selfies perché mi preoccupo di quello che altre persone penseranno e dire.

Quindi, non ho mai postato un selfie su Instagram ma questo non significa che non sono costantemente pressato a farlo. Questa è la parte che odio sui social media. Le pressioni di dover postare autoie per adattarsi alla folla. Inoltre, capisco come questa idea di perfezione possa corrompere la vita di qualcuno sia fisicamente che mentalmente.

Quasi tutte le persone che conosco che hanno account di social media utilizzano filtri multipli da qualunque fonte possono trovare. Devono essere questa idea di perfezione che circonda i media sociali. Questo per molti giovani può anche essere collegato a confronti tra altri autori e persone che li circondano, che può essere una fonte forte per lo sviluppo di bassa autostima e, purtroppo, questo non è comune ai giovani oggi.

Inoltre, insieme ai selfie, i social media vengono forniti con un pacchetto di altre pressioni che, purtroppo, a prescindere da ciò che molti giovani si sentono a suo agio, il giudizio per non essere parte di cose, come le discussioni di gruppo, può avere un effetto molto pesante su un giovane . Le pressioni dei social media vanno in un ciclo senza fine. E 'una cosa nel prossimo, a seconda di quale si gira.

Personalmente, non credo che qualcuno dovrebbe sentire come dovrebbero essere un modo per avere un account di social media. I social media non devono essere una cosa negativa perché in realtà è un ottimo modo per i giovani esprimersi, ma dovrebbero essere in grado di farlo liberamente e comodamente.

Purtroppo, con il modo in cui si trovano le cose, troppi giovani stanno mettendo a rischio il loro benessere che possono causare effetti a lungo termine nella vita adulta successiva. Ma tutti possono aiutare a garantire che i giovani possano godere di Internet in modo sicuro. Solo mostrando a tutti i giovani come le loro differenze sono ciò che li rende unici e permettendo loro di celebrarli, collettivamente possiamo creare uno spazio per loro di sentirsi liberi di esplorare e accogliere ogni parte di loro che li rende chi sono e nel fare così possiamo anche insegnare ai giovani a celebrare le differenze reciproche.

Insieme possiamo lavorare per rendere la comunità online un ambiente sicuro e piacevole per tutti i giovani.


Elsa Arnold Ambasciatore anti-bullismo luglio 2017