“Progetto Sos Sordi”

26.09.2017

Lunedì 25 settembre, negli Uffici della Questura di Modena, il questore Paolo Fassari ha rinnovato con il presidente provinciale Ens il protocollo d'intesa "Progetto Sos Sordi". 


Il progetto, promosso dall' Ente Nazionale Sordi e ideato in collaborazione con la Direzione Centrale per gli Affari Generali della Polizia di Stato, nasce con l'obiettivo di rendere accessibili i servizi di emergenza alle persone affette da sordità mediante l'utilizzo dell'applicazione SOS SORDI.Il servizio prevede la possibilità di contattare la Polizia di Stato, rendendo accessibile in maniera alternativa il servizio del numero 113 d'emergenza, tramite un'applicazione sviluppata per smartphone e tablet, con un'interfaccia grafica intuitiva che permette all'utente di selezionare attraverso il touch screen del dispositivo in uso una tipologia d'intervento in essa prevista.Il progetto SOS Sordi, come sancito dalla Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità, vuole abbattere le barriere della comunicazione e consentire alle persone sorde di gestire la propria vita in piena autonomia in particolare nelle situazioni di pericolo ed emergenza. 


Fonte; Marcovalerio Cervellini