La navigazione in incognito è sicura?

18.08.2017

Il browser più utilizzato è Google Chrome, perché mette a disposizione funzionalità come la navigazione in incognito che consente di visitare siti senza lasciare traccia, utilissima soprattutto se ci si trova in ufficio o in azienda. 



La navigazione in incognito di Google Chrome è davvero sicura? Iniziamo col dire che questa funzione è stata studiata per nascondere qualsiasi traccia della navigazione, in questo modo nessuno viene a conoscenza di quali siti internet si visitano giornalmente, questo in particolare se si ha una rete domestica. 

Il discorso cambia se si parla di server aziendale o router gestito da altri amministratori, in questo caso non si può sapere se il traffico di rete viene monitorato e nessuna navigazione in incognito del browser può impedire che vengano registrati i siti web che si visitano

Quindi, è molto probabile che si sta utilizzando un server aziendale o un router gestito dalla propria azienda, si può essere soggetti a controlli dei siti visitati.

Inoltre, ci sono casi in cui la modalità in incognito di Google Chrome non è del tutto sicura nemmeno se si utilizza il proprio router di casa, questo accade a causa di alcuni errori del browser e da alcuni conflitti e incompatibilità che avvengono durante l'esecuzione di processi e programmi sul pc.

Che cosa è possibile fare per avere una navigazione in incognito sicura? Utilizzare una VPN, una rete virtuale privata, che permette di visitare siti internet in completo anonimato.

la modalità in incognito di Google Chrome che con le sue pecche e i suoi difetti non può assicurare al 100% l'anonimato. 



( fonte;wizblog.it)