Cyber ​​Bullismo sui social: causa e effetto

02.10.2017

Casi di  cyber-bullismo sono diventati  ormai comuni, soprattutto sui social media. E il fatto che la maggior parte delle persone pensa che la pubblicazione da un account anonimo andrà via con esso lo rende ancora più comune.



E 'tutt'altro che sconosciuto che vediamo notizie su alcuni atti terribili che provengono da bullismo, ora ancora di più dietro smartphone e schermi di computer.

Ad esempio, nel 2013, due ragazze adolescenti provenienti dalla Svezia sono state trovate colpevoli di diffamare altri giovani nella social app di condivisione di foto, Instagram. Le due ragazze, di 15 e 16 anni, sono state condannate dalla corte svedese di Göteborg per aver scritto osservazioni derogatorie e esplicite accanto alle foto di 38 giovani, principalmente ragazze, tramite un conto anonimo Instagram.

Secondo un avvocato nel caso svedese, chiunque pubblica dichiarazioni diffamatorie sui media sociali rischia di perseguire la prosecuzione perché tali persone possono essere facilmente rintracciati. Pertanto, seduto dietro un computer da qualche parte nel tuo seminterrato non rende impossibile essere catturati. Questa convinzione invia un avvertimento a quei giovani che credono che questo tipo di comportamento indecente abbia un posto nella società. Inoltre invia un segnale ai genitori per essere più consapevoli del tempo dei loro bambini online e sui social media.

Nel caso di Göteborg, più di 200 adolescenti si sono lamentati che le loro foto sono state pubblicate con commenti scandalosi su Instagram, ma il caso ha coinvolto solo 38, le cui prove sono state ritenute abbastanza forti da condannare l'accusato. Anche se le vecchie ragazze hanno negato il coinvolgimento, il giovane ha confessato di commettere il reato. Di conseguenza, le due ragazze sono state giudicate colpevoli e condannate alla cura dei giovani e ai servizi giovanili, nonché a una denigrazione pesante.

A volte, è chiaro che tale comportamento da parte dei ragazzi deve avere qualcosa a che fare con la relazione che hanno con i genitori. Internet è e sarà anche una parte più importante della vita quotidiana dei bambini. I bambini ricevono uno smartphone in età molto giovane, usano le tavolette mentre si guarda la televisione e così via. Ecco perché è fondamentale per i genitori guidare i propri figli attraverso il World Wide Web. I bambini hanno bisogno di imparare quali responsabilità loro portano utilizzando il web e quali sono i pericoli, senza farli spaventare. Perché internet probabilmente controllerà la loro vita.

Solo uno su dieci bambini racconta ai loro genitori che essi vengono presi di mira sul web.

Quindi possiamo concludere che, anche per le vittime e gli esecutori, quella comunicazione e la fiducia sono fondamentali per affrontare il Cyber ​​Bullismo.