CARATTERISTICHE DEI GIOVANI AFFETTI DA BULLISMO

27.09.2017

Chiunque può essere soggetto a bullismo e la gamma delle caratteristiche dei giovani che soffrono di bullismo può essere ampia e complessa. Tuttavia, la ricerca rivela una serie di temi che potrebbero segnare un giovane come diverso dagli altri. 



Ad esempio, il Dipartimento per l'Educazione ha analizzato le esperienze di bullismo dei giovani nello Studio Longitudinale dei Giovani e ha rilevato che le seguenti caratteristiche sono state associate a bullismo (Green et al, 2010):

  • Le ragazze di sesso femminile avevano maggiori probabilità di essere uccisi dai ragazzi all'età di 14-15 anni. Le ragazze avevano maggiori probabilità di segnalare il bullismo verbale e i ragazzi dovevano segnalare il bullismo fisico.
  • Etnia - i gruppi etnici minoritari avevano meno probabilità di essere bullismo rispetto ai giovani bianchi.
  • Religione - i giovani che hanno riferito la religione erano importanti per loro erano più probabilità di segnalare essere chiamato nome di altri giovani
  • SEN - i giovani con esigenze educative speciali hanno maggiori probabilità di segnalare "tutti i tipi di bullismo a tutte le età"
  • Disabilità - i giovani erano più propensi a segnalare tutti i tipi di bullismo, particolarmente probabilmente costretti a consegnare i loro soldi o beni
  • Essere in cura - c'era una forte relazione tra essere in cura e essere bullismo, e questo aumentò con l'età.
  • Struttura familiare - i giovani nelle famiglie a gradoni erano più suscettibili di essere bullismo
  • Percorsi dopo 16 anni - i giovani che hanno dichiarato di essere stati violentati a questa età sono stati più probabili di essere NEET (non in istruzione, occupazione o formazione) rispetto a coloro che non sono stati violentati.

Per ulteriori ricerche su specifici tipi di bullismo, vedere sotto.

LGB BULLYING

La ricerca di Henderson (2015) ha utilizzato uno studio longitudinale chiamato Next Steps per esaminare il rapporto tra l'identità sessuale e le esperienze di bullismo. Durante l'istruzione, i giovani LGB avevano una probabilità del 56% di essere stati uccisi dai bulli nei dodici mesi precedenti, rispetto ai giovani eterosessuali che avevano una probabilità del 45%.

I giovani LGB hanno avuto una probabilità del 17% di essere spesso oggetto di bullismo durante l'istruzione, mentre i giovani eterosessuali hanno avuto una probabilità del 6%.


INVIARE IL BULLISMO

La ricerca di Chatzitheochari et al (2015) ha utilizzato due studi longitudinali: Next Steps, che tracciano 16.000 persone nate in Inghilterra tra il 1989-1990 e lo studio del coorte di Millennium che segue 19.000 bambini del Regno Unito nati tra il 2000/2001. Lo studio ha scoperto che il 12% dei sette anni con bisogni speciali si è sentito bullied per tutto il tempo, rispetto al 6% dei pari non disabili. Hanno trovato che ci sono stati "i rischi sostanzialmente più elevati di essere costantemente violentati" per i bambini disabili nei confronti dei bambini non disabili ".

L'autore dello studio sostiene: " Sappiamo che il fatto di essere bullismo contribuisce alle disuguaglianze sociali più tardi nella vita, le persone che sono state vittime nell'infanzia spesso crescono per avere una bassa autostima, ansia e depressione e si esibiscono meno nel mercato del lavoro rispetto ai loro pari ... Questi risultati suggeriscono che il bullismo rafforza le disuguaglianze delle persone disabili, mettendole a doppio svantaggio ".

IL BULLISMO BASATO SULLA POVERTÀ

Gibb ed altri (2016) ha utilizzato lo studio del coorte di millennio (MCS) è uno studio di coorte longitudinale che segue un grande campione di bambini (19.000) che sono nati nel Regno Unito nel 2000/2001. Essi mirano a scoprire quale ruolo, se del caso, svolge un reddito a basso reddito per modellare la qualità dei rapporti con i genitori, i coetanei e i fratelli? Hanno trovato che, rispetto ad altri bambini, quelli con esperienza di povertà sono stati:

  • Più probabilità di cadere spesso con gli amici
  • Più probabilità di combattere con o bully altri
  • Più probabilità di essere (spesso) bullied
  • Più probabile che gioca da sola
  • Meno probabile avere un buon amico
  • Meno suscettibile di essere gradito da altri bambini)
  • Meno probabile parlare con i propri amici circa le loro preoccupazioni

La loro ricerca conferma che la povertà non è l'unica determinante dei "rapporti personali e sociali soddisfacenti o problematici". La stragrande maggioranza dei bambini segnalano alti livelli di soddisfazione con le loro famiglie e le loro amicizie. Il bullismo, la caduta con gli amici, e parlare con gli altri riguardo a questioni personali, riguardano i bambini che vivono in famiglie affluenti così come quelle in case a basso reddito.

Tuttavia, i bambini che vivono in povertà hanno maggiori probabilità di provare alcuni di questi problemi più che i loro omologhi ricchi. Questo può essere dovuto alla "esposizione a altri fattori di rischio correlati. Tuttavia, vi è la prova che alcuni di questi fattori, come i problemi di salute mentale materna e le pratiche di genitori avverse, possono direttamente essere influenzati dalla povertà (Cooper e Stewart 2013) ".

RIFERIMENTI

Henderson, M. (2015) Comprendere le esperienze di bullismo tra i giovani della minoranza sessuale in Inghilterra. CLS Working Paper 2015/8. Londra: Centro per gli studi longitudinali.

Chatzitheochari, S. et al. (2015) Doppie svantaggiate? Bullying Esperienze tra bambini e giovani disabili in Inghilterra. Sociologia (in linea in primo luogo).

Jen Gibb, Katie Rix, Emma Wallace, Emla Fitzsimons e Tarek Mostafa (2016) Povertà e rapporti personali e sociali dei bambini Analisi secondaria dei dati del Millennium Cohort Study, sostenuta dalla Fondazione Joseph Rowntree. Centro di ricerca NCB.

Green et al. (2010) Caratteristiche delle vittime di bullismo nelle scuole. Dipartimento per l'istruzione.