Marianna Mary Giraldo Paravati la Mamma coraggio che da tempo denuncia a più non posso, ma perchè non li ascoltano? Perchè vengono ignorati? Dobbiamo aspettare che la cronaca ci sbatta in faccia un altro gesto estremo??? Di seguito le dure, ma giuste parole della Mamma.....Ci Auguriamo che tutto si risolva il più velocemente possibile

Hanno una mano sul mouse e davanti agli occhi lo schermo di un pc, con l'altra scrivono messaggi sullo smartphone, un auricolare porta ad un orecchio la musica e con l'altro seguono la Tv

Momo è l'immagine del profilo di un numero di telefono con un prefisso dal Giappone, risponde con macabre previsioni del futuro o indovina le informazioni personali e ti invia linee guida personalizzate .

L'articolo 34 della Costituzione italiana afferma che "La scuola è aperta a tutti". È una porta che dà accesso a una frontiera educativa dove confluiscono diverse realtà socioeconomiche, etnie, differenti abilità.

La Dipendenza da Internet fa riferimento all'utilizzo eccessivo e incontrollato di Internet che, al pari di altri comportamenti patologici/dipendenze, può causare o essere associato a isolamento sociale, sintomi da astinenza, problematiche a livello scolastico e "craving" (irrefrenabile voglia di utilizzo della Rete).

I siti pro-suicidio costituiscono dei luoghi nel cyber spazio (siti, blog, etc.) che giustificano il suicidio e scoraggiano l'uso di risorse supportive per chi soffre di problematiche psicopatologiche (anche proibendo l'ingresso nei forum di discussione a chi, ad esempio, cerca di fornire un aiuto o dare dei consigli utili per allontanare l'idea...

Il videogioco è un gioco gestito da un dispositivo elettronico che consente di interagire con le immagini di uno schermo. Nato intorno agli anni cinquanta negli ambienti di ricerca scientifica e nelle facoltà universitarie americane, ha avuto il suo sviluppo a partire dalla seconda metà degli anni settanta.

La pedopornografia online è un reato (art. 600-ter comma 3 del c.p.) che consiste nel produrre, divulgare, diffondere e pubblicizzare, anche per via telematica, immagini o video ritraenti persone minorenni coinvolte in comportamenti sessualmente espliciti, concrete o simulate o qualsiasi rappresentazione degli organi sessuali a fini soprattutto...

Descrizione | I siti pro-ana e pro-mia costituiscono quei luoghi virtuali (prevalentemente blog, ma anche forum e profili sui social network) in cui vengono diffusi consigli e tecniche mirate a contrastare la fame e promuovere l'assunzione di comportamenti alimentari disfunzionali.

L'aspetto più preoccupante di questo fenomeno riguarda poi le sue conseguenze. Si spazia, infatti, dalla vergogna e dall'imbarazzo all'isolamento sociale della vittima, senza tralasciare varie forme depressive, attacchi di panico e atti estremi come i tentativi di suicidio. Secondo quanto riportato dagli esperti di Telefono azzurro, il...